Femminile: Vince solo il Gambarogno. Il Lugano rallenta

Femminile: Vince solo il Gambarogno. Il Lugano rallenta

Avviso ai naviganti: il campionato di Prima Lega Femminile è tutto fuorché chiuso. A “riaprirlo” ci ha pensato il mezzo passo falso del Lugano di Ardizzone, tornato in Ticino con un solo punto dalla trasferta sul campo dell’Eschenbach. Le ragazze bianconere prima incassano due reti per il 2-0 delle locali, poi sfoderano la reazione con Peverelli e Albertini per il 2-2 finale che permette però al Luzern Frauen di portare a due i punti di distacco.

Sorride anche il Gambarogno di Fransioli, capace di mandare al tappeto il Widnau per 4-3 ribattendo colpo su colpo alle offensive biancoblù. Le ticinesi festeggiano i tre punti con la doppietta di Scilla Grossi e le reti di Rocca e Lucchini.

Niente da fare per il Balerna, sconfitto invece 2-0 a Ibach sul campo dello Schwyz: decide la sfida la doppietta di Sara Winet nell’ultimo quarto d’ora di gioco.

Tantissime novità per la Notte degli Oscar: ventisei premi e il pallone d’oro. Tutti i dettagli

Tantissime novità per la Notte degli Oscar: ventisei premi e il pallone d’oro. Tutti i dettagli

Gli Oscar del cacio regionale stanno tornando. La terza edizione sotto il cappello di Calcio Ticinese comincia a prendere forma. E no, non si tratta di nessun pesce d’aprile. L’edizione 2024 della serata dedicata alle premiazioni delle migliori e dei migliori atleti del calcio di casa nostra porta in dote tantissime novità. A partire dalla data. Contrariamente alle precedenti edizioni, l’Awards Night si terrà immediatamente dopo la conclusione della stagione corrente. Una scelta voluta per restare fedeli al nostro principale obiettivo: garantire tempestività e qualità. È per questo che la macchina organizzativa ha già acceso i motori e scelto il Mercato Coperto di Mendrisio quale sede per gli Oscar della stagione 2023-2024. Ma le novità non finiscono qui, anzi.

‘Nati’ per questo

Anche la data è volutamente pensata per restare vicini alla nostra missione: quella di rendere il Calcio Ticinese un movimento unico nel suo genere e che sappia intrattenere, emozionare e creare momenti di convivialità. La premiazione avrà luogo mercoledì 19 giugno dalle 18:00 e, al termine della parte ufficiale, verrà trasmessa in diretta la partita del campionato Europeo tra Svizzera e Scozia. Un momento pensato per guardare e gustarsi la partita in ottima compagnia tra amici, compagni di squadra, conoscenti, addetti ai lavori e colleghi.

Tutte le novità

Sono tantissime le novità e altre verranno rese noto nel corso delle prossime settimane. A partire dagli ospiti illustri e autorità del mondo del calcio e non solo che saliranno sul palco del Mercato Coperto per parlare, presentare e rendere ancora più unica la serata.

Nel corso della serata verranno premiati – come da tradizione – i migliori allenatori, portieri, difensori, centrocampisti e attaccanti di Seconda Lega e dei due gruppi di Terza, oltre ai rispettivi migliori marcatori. Ai diciassette premi si aggiungono anche delle novità interessanti: primo su tutti il pallone d’oro del Calcio Ticinese, i cui dettagli e modalità di voto verranno presentate separatamente nei prossimi giorni. Anche le squadre vincitrici di Seconda e Terza Lega saranno celebrate con un premio speciale. Finita qui? Nemmeno per sogno. Il 19 giugno verranno consegnati premi anche ai migliori calciatori (delle compagini ticinesi) per i campionati di Prima Lega e Seconda Lega Interregionale. Più spazio e riconoscimenti anche per il calcio femminile: la miglior calciatrice ticinese e la miglior squadra saranno celebrate al Mercato Coperto. Non poteva mancare un occhio di riguardo ai più giovani: le squadre vincitrici di Youth League A e Allievi A1 verranno premiate tra gli applausi dei “più grandi”.

Il pubblico dei social di Calcio Ticinese gioca, come sempre, un ruolo fondamentale e quest’anno sarà chiamato a decretare la top XI Social.

L’elenco di tutti i premi del 19 giugno:

  1. Miglior allenatore Seconda Lega
  2. Miglior allenatore Terza Lega 1
  3. Miglior allenatore Terza Lega 2
  4. Miglior portiere Second Lega
  5. Miglior portiere Terza Lega 1
  6. Miglior portiere Terza Lega 2
  7. Miglior difensore Seconda Lega
  8. Miglior difensore Terza Lega 1
  9. Miglior difensore Terza Lega 2
  10. Miglior centrocampista Seconda Lega
  11. Miglior centrocampista Terza Lega 1
  12. Miglior centrocampista Terza Lega 2
  13. Miglior attaccante Seconda Lega
  14. Miglior attaccante Terza Lega 1
  15. Miglior attaccante Terza Lega 2
  16. Capocannoniere Seconda Lega
  17. Capcannoniere Terza Lega
  18. Pallone d’oro Calcio Ticinese
  19. Miglior squadra Seconda Lega
  20. Miglior squadra Terza Lega
  21. Miglior giocatore Prima Lega
  22. Miglior giocatore Seconda Lega Interregionale
  23. Miglior calciatrice
  24. Miglior squadra Youth League A
  25. Miglior squadra Allievi A1
  26. Top XI social

Tutti i dettagli con dovizia di particolari saranno resi noti nel corso dei prossimi giorni sulla pagina Instagram e il canale WhatsApp di Calcio Ticinese. Seguici per rimanere sempre aggiornati.

Femminile: Vince solo il Gambarogno. Il Lugano rallenta

Femminile, Lugano e Gambarogno iniziano con il piede giusto

Inizia con il piede giusto il 2024 del Lugano Femminile di mister Ardizzone. Le bianconere riprendono da dove avevano lasciato e inaugurano la primavera con un convincente 0-6 nel derby di Prima Lega in casa del Balerna. La capolista apre e chiude la pratica già nella prima frazione di gioco con la tripletta di Paulina Stanic e il gol di Giorgia Zanaboni a firmare il poker al 45esimo. Nella ripresa, Castellani e Suter completano l’opera per il 0-6 a finale.

Inizia bene la seconda parte di stagione anche per il Gambarogno di Fransioli. In casa del Team Uri Frauen, le sopracenerine si sono imposte per 0-1 con la rete allo scadere di Scilla Grossi per tre punti che avvicinano il Gambarogno al podio.

Sabato 9 marzo torna il Memorial Cora a Balerna

Sabato 9 marzo torna il Memorial Cora a Balerna

Torna sabato 9 marzo il Memorial Cora, torneo organizzato dal SC Balerna Femminile in memoria di Cora Canetta, scomparsa prematuramente nel 2019. Al torneo di Allieve D9 parteciperanno sette squadre: Balerna nero, Balerna azzurro, Gambarogno, Gnosca, Lugano 1, Lugano 2, R.A Malcantone.

Le sette squadre si scontreranno in un girone all’italiana. Il torneo inizierà alle 9:15 al centro sportivo di Balerna.

Caterina Tramezzani, orgoglio ticinese: “Cao ortelli decisivo. Al Lucerna per crescere”

Caterina Tramezzani, orgoglio ticinese: “Cao ortelli decisivo. Al Lucerna per crescere”

Caterina Tramezzani rappresenta una delle promesse ticinese del calcio svizzero. Cresciuta calcisticamente nel Raggruppamento INSEMA, Caterina ha poi spiccato il volo verso Berna. Dopo l’esperienza con il Team Ticino Femminile U17, nella capitale ha vestito la maglia dello Young Boys Frauen U19. Convocata nel giro della nazionale svizzera giovanile, Tramezzani è presto diventata un pilastro della Nazionale U19 diventandone capitana. Nel corso della sessione invernale di mercato è passata in prestito alla prima squadra del Lucerna.

Caterina, quando nasce la tua passione per il calcio ?

“Fin da bambina ho sempre visto mio fratello Giacomo giocare a calcio e guardare le partite alla televisione con mio papà. Fino all’età di 7/8 anni giocavo in giardino o al parco giochi proprio con mio fratello… mia madre era un po’ contraria all’idea di farmi giocare in una squadra di calcio, ma è stato il mio insegnante di terza elementare, Carlo Ortelli (attuale vice di Mattia Croci Torti), che durante una riunione genitore-insegnante riuscì a convincerla a farmi integrare in un club. È fu proprio così che iniziò la mia “carriera”, nel Raggruppamento Insema”.

I primi passi in Ticino poi l’avventura allo Young Boys. Che differenze hai trovato tra le due regioni?

“Nel gennaio 2023 cambio definitivamente club, passo dal Team Ticino Femminile U17 allo Young Boys Frauen U19. È stato un passo fondamentale per la mia crescita personale. Sono riuscita a confrontarmi e ad allenarmi con ragazze molto forti e di livello nazionale. Per fare un piccolo esempio l’anno scorso la nazionale U19 era composta da più o meno 10 giocatrici della squadra Bernese. Potermi allenare costantemente con giocatrici e staff di alto livello mi ha fatto molto migliorare. Direi dunque che le differenza più grande è il professionismo delle infrastrutture e dell’organizzazione…senza nulla togliere al sistema di formazione ticinese”.

“Devo i miei inizi a Cao Ortelli, che riuscì a convincere mia madre a farmi integrare nell’INSEMA”

Ora nuova sfida con il Lucerna, cosa ti aspetti e come ti sei integrata?

“Da gennaio sono in prestito alla prima squadra del FC Luzern Frauen. Mi sono integrata molto bene in squadra, le ragazze e lo staff sono stati magnifici nei miei confronti. Non sempre è facile cambiare squadra, soprattutto a metà stagione, ma devo dire che mi sento già parte di una nuova grande famiglia! Sono molto contenta di questa nuova sfida! Avrò più tempo di gioco in prima squadra. Mi aspetto dunque di fare più esperienze nel campionato AWSL (Axa Women’s Super League) e di poter aiutare il club a raggiungere gli obbiettivi prefissati”.

Caterina Tramezzani con la Nazionale U19 Femminile


Capitano della Nazionale U19. Cosa provi quando indossi la maglia rossocrociata?

“È sempre un grande onore indossare la maglia della nazionale e la fascia da capitano. Ho giocato più di 25 partite internazionali, ma ogni volta che mi trovo a cantare l’inno svizzero con le mie compagne di squadra prima di una partita mi provoca sempre la stessa grande emozione della prima volta”.

“Sogno la Nazionale maggiore e di partecipare a una competizione importante”

Qual è il sogno nel cassetto di Caterina Tramezzani?

“Il mio sogno è quello di debuttare nella nazionale maggiore. Sogno di partecipare ad una competizione speciale quale Champions League/Europeo/Mondiale e di portare a casa un risultato importante. Più che un sogno è un obbiettivo: Qualificarmi all’Europeo femminile U19… disputeremo 3 partite importanti in Portogallo questo aprile”.

Femminile, Balerna al lavoro per la ripresa

Femminile, Balerna al lavoro per la ripresa

Oltre alle varie squadre di allieve, sono riprese le attività della prima squadra femminile del Balerna. Con un rinnovato staff tecnico, le ragazze hanno svolto ieri il primo allenamento.

In questa preparazione disputeranno quattro partite amichevoli. Dapprima sfideranno il Gambarogno U19 a Balerna (24 febbraio). In seguito, il venerdì successivo si recheranno a Gambarogno per una partita contro la prima squadra e il giorno seguente nuovamente a Balerna contro l’U17 del Como 1907.

A chiudere il ciclo di amichevoli vi è poi quella con il Como 1907 il 14 marzo sempre a Balerna. Il debutto in campionato è previsto domenica 24 marzo alle 14.30 contro la capolista Lugano.