Seconda Lega: prove di fuga per il Malcantone. Il programma della diciannovesima giornata.

Seconda Lega: prove di fuga per il Malcantone. Il programma della diciannovesima giornata.

Mancano poco meno di due mesi alla conclusione del campionato di Seconda Lega 2023/2024. Dopo un inevitabile periodo di assestamento iniziale, la classifica racconta in maniera sempre più veritiera le reali ambizioni delle squadre.

Con solo otto giornate da giocare, comanda il Malcantone con 41 punti in 18 partite. Seguono Morbio (37), Castello (37) e Melide (33, ma con una partita ancora da giocare). Per quanto riguarda l’altra estremità della classifica, l’ultima posizione è occupata dal Cadenazzo, fermo a quota 10 punti. Davanti alla formazione del Bellinzonese troviamo Ravecchia (14), Basso Ceresio (15) e Tenero (17).

Il tempo a disposizione è sempre meno e ogni punto diventa sempre più pesante, a partire da quelli in palio questo fine-settimana. Aprono le danze Cadenazzo e Melide, con il calcio d’inizio in programma per le ore 18:00. I padroni di casa vengono da due sconfitte consecutive, di cui una nel pirotecnico scontro salvezza con il Basso Ceresio, perso 4-3. Per questo, sarà fondamentale ritrovare fiducia e punti, anche se il Melide non è di certo l’avversario più semplice per farlo. I gialloblù, infatti, sono quarti in classifica e, complice un mercato invernale a cinque stelle, possono vantare una delle rose con più qualità dell’intera Lega. Per alimentare i propri sogni di promozione, quindi, i tre punti sono imperativi.

Alle 18:30 toccherà invece a Tenero e Arbedo. Entrambe reduci da una sconfitta, le due compagini sopracenerine vanno alla ricerca del riscatto, seppur siano i padroni di casa ad avere più bisogno di punti. I rossoblù dell’Arbedo, infatti, occupano la nona posizione con 21 punti, distanti sette lunghezze dal penultimo posto, mentre per il Tenero i punti di distanza dalla zona retrocessione sono soltanto tre.

Alla stessa ora scenderà in campo il Morbio, impegnato nel derby momò contro il Balerna. Partita storicamente accesa e ricca di emozioni, nella fattispecie ha sicuramente più importanza per gli oranges. La formazione allenata da mister Minelli, infatti, è in piena corsa alla promozione e, nonostante la sconfitta contro il Castello, dista sole quattro lunghezze dalla vetta. Inoltre, è reduce da uno schiacciante 7-1 inflitto al Tenero e non ha alcun’intenzione di rallentare la propria corsa. Al contrario, seppur gli ospiti abbiano poco da chiedere a questo campionato, trattandosi di un derby venderanno sicuramente cara la pelle.

L’ultima partita di questo sabato di calcio regionale vedrà scendere in campo proprio il Malcantone capolista, impegnato contro il Novazzano. L’assist servito del Castello ha permesso agli uomini di mister Copelli di allungare e portarsi a +4, mentre il fondamentale successo sul campo del Vedeggio dà ulteriore entusiasmo a un ambiente già effervescente. Sarà fondamentale trovare i tre punti anche contro l’ostico Novazzano, ora sesto in classifica dopo i due successi in fila contro Ravecchia e Balerna. Il calcio d’inizio è in programma alle ore 20:00 al Centro sportivo Roque Maspoli di Caslano.

Domenica sarà il turno del Castello di Croci-Torti, che ospiterà il Vedeggio in quella che si prospetta una piacevolissima partita, ricca di emozioni. Infine, Vallemaggia e Basso Ceresio, cosi come Sementina e Ravecchia, si spartiranno punti fondamentali per allontanarsi dalla zona rossa.

Terza Lega 1: Monteceneri-Ligornetto per la vetta. Il programma della diciannovesima giornata.

Terza Lega 1: Monteceneri-Ligornetto per la vetta. Il programma della diciannovesima giornata.

Il travolgente successo del Monteceneri ai danni del Rancate, sconfitto per 3-1 mercoledì sera, ha finalmente concluso la lunga serie di partite rinviate e poi recuperate causa maltempo delle settimane scorse.

A parità di partita giocate, troviamo così proprio la squadra di mister Borsieri in vetta alla classifica con 36 punti, inseguita da Rapid Lugano (34), Coldrerio (33), Ligornetto (33) e Breganzona (31). Le prime quattro scenderanno tutte in campo questa sera, in un venerdì sera fondamentale per la corsa alla promozione.

Sarà sicuramente una partita importante quella tra Monteceneri e Ligornetto, match di cartello di questo diciannovesimo turno. Trascinati dalle reti di Luca Quadri, i padroni di casa hanno vinto tutte e cinque le partite di questo girone di ritorno e arrivano all’incontro lanciatissimi. Seppur si tratti della squadra più in forma del campionato, per superare il Ligornetto di capitan De Luca ci vorrà una grande prova. I giallo-neri, infatti, hanno dato l’ennesima dimostrazione di saper giocare questo tipo di partite nel recente successo contro il Rapid Lugano. Inoltre, hanno già superato proprio il Monteceneri nella partita di andata, vincendo la sfida per 4-2.

Seconda partita di giornata è quella che vede di fronte Vedeggio 2 e Coldrerio. Se i padroni di casa hanno poco da chiedere a questo campionato, essendo troppo lontani dalla vetta ma anche sufficientemente distanti dalla zona retrocessione, la situazione è ben diversa per gli ospiti. Gli uomini di mister Snider, infatti, cercheranno sicuramente il riscatto dopo la pesante sconfitta contro il Vacallo, nel tentativo di mettere pressione alle due davanti.

A chiudere questo venerdì di calcio regionale di penseranno Rapid Lugano e Lema. Giovio e compagni cercheranno di approfittare del traballante stato di forma degli ospiti, senza successi dal lontano 5 novembre. Questa lunga serie di partite senza successo ha fatto scivolare il Lema al penultimo posto, per cui anche un solo punto oggi sarebbe importante. Il calcio d’inizio è previsto per le 20:45.

Sabato scenderà in campo anche l’ultima delle “magnifiche cinque”, il Breganzona, impegnato sul campo del Rancate. Entrambe le squadre non attraversano un momento particolarmente felice: da una parte, i padroni di casa sono reduci da tre sconfitte consecutive e si trovano ora a +3 dall’ultimo posto. Dall’altra bomber Hayward e compagni non hanno ancora trovato i tre punti in questo 2024, il che li ha fatti scivolare a -5 dalla vetta.

In serata, il Ceresio ultimo in classifica andrà a caccia di punti importanti contro lo Stabio, mentre domani faranno lo stesso Maroggia e Cademario. A scrivere la parola fine su questa diciannovesima giornata di Terza Lega 1 ci penseranno Comano e Vacallo.

Seconda Lega: occhi puntati su Morbio-Castello. Il programma della diciottesima giornata.

Seconda Lega: occhi puntati su Morbio-Castello. Il programma della diciottesima giornata.

Smaltita la Pasqua è giunto di nuovo il momento di fare sul serio. Infatti, dopo un fine-settimana di pausa, domani riprenderà il campionato di Seconda Lega, e lo farà con degli scontri fondamentali per entrambi i vertici della classifica.

A dare il via a questa diciottesima giornata ci penseranno Arbedo e Malcantone. Gli uomini di mister Copelli hanno portato a casa lo scontro diretto con il Melide, confermando il primato in solitaria. Per mantenere le distanze dal Morbio, secondo a -1, sarà però necessario trovare i tre punti anche ad Arbedo. Il precedente stagionale è favorevole ai padroni di casa, già corsari al Centro Sportivo Roque Maspoli di Caslano. Inoltre, considerando le sole tre reti concesse dall’Arbedo nei quattro scontri disputati in questo 2024, per gli ospiti ci sarà da sudare.

Sabato alle 18:00 andrà in scena la partita di cartello di questo fine settimana, tra Morbio e Castello. Rispettivamente seconda (34) e terza (31) in classifica, le due compagini momò sono in piena corsa promozione e attraversano un buono stato di forma. Gli oranges del Morbio hanno vinto tutte e tre le partite di questo girone di ritorno, siglando ben undici reti e concedendone una soltanto. D’altra parte, gli ospiti hanno raccolto sette punti in queste tre giornate e, con una vittoria, aggancerebbero proprio il Morbio al secondo posto. Allo stesso tempo, per Lago e compagni una sconfitta rappresenterebbe un potenziale -7 dal Malcantone, togliendogli il destino dalle mani.

Sarà poi il turno di Ravecchia e Vallemaggia, con il calcio d’inizio previsto per le 18:45 al campo Semine di Bellinzona. Completamente ridisegnata nel corso del mercato invernale, la formazione allenata da mister Ciaccio si trova ora terzultima a quota 14 punti. Nelle prime quattro giornate del girone di ritorno, i bellinzonesi hanno raccolto due punti segnando altrettante reti, e dal prossimo turno li aspetta un calendario tutt’altro che semplice. Sarà perciò fondamentale trovare punti tra le mura amiche contro un’altra squadra in crisi di risultati, il Vallemaggia. Gli ospiti arrivano da quattro sconfitte consecutive, con 14 reti subite e una sola realizzata, le quali li hanno fatti riavvicinare alla zona retrocessione. Per questo, si tratterebbe di una vittoria dal valore superiore ai tre punti.

Alle 19:00 toccherà invece al Melide ospitare il Tenero, cercando di approfittare dello scontro diretto citato prima. Infatti, dopo la sconfitta inflittagli dal Malcantone, Soldini e compagni sono scivolati al quarto posto, con cinque lunghezze di distacco dalla vetta. Si troveranno davanti un avversario ostico, vittorioso negli ultimi due scontri diretti contro Ravecchia e Basso Ceresio e in buona salute. Nonostante ciò, il Tenero rimane la quartultima forza del campionato, per cui si tratta di una buona, potenziale, occasione per ritrovare il sorriso per i gialloblù.

L’ultima partita di questo sabato vedrà di fronte il Vedeggio del giovane Carrasco, capocannoniere dell’intera lega con 17 sigilli, e il Sementina di mister Righi. Il calcio d’inizio è previsto per le 19:30.

Per quanto riguarda le partite di domenica, Balerna e Novazzano scenderanno in campo alle 10:45 in un altro derby del Mendrisiotto. Infine, a chiudere questa diciottesima giornata di Seconda Lega ci penseranno Basso Ceresio e Cadenazzo. Ultima e penultima in classifica, le due squadre distano due soli punti, per cui si contenderanno punti pesantissimi in chiave salvezza.

Terza Lega 1: parola d’ordine: continuità. Il programma della diciottesima giornata.

Terza Lega 1: parola d’ordine: continuità. Il programma della diciottesima giornata.

Ricaricate le batterie nelle vacanze di Pasqua, per le squadre del girone 1 di Terza Lega è giunto il momento di lanciarsi nello sprint finale della stagione.

A lottare per la promozione ci sono (almeno) cinque squadre, in ordine di classifica: Coldrerio (33), Ligornetto (32), Breganzona (31), Rapid Lugano (31) e Monteceneri (30, ma con una partita da recuperare). Considerata la bagarre nelle prime posizioni, ogni punto diventa sempre più pesante. Per questo, specialmente contro squadre dalla classifica meno felice, è necessario trovare continuità di risultati.

La diciottesima giornata vedrà un solo scontro diretto, quello tra Breganzona e Monteceneri, mentre le altre contendenti al titolo se la vedranno con compagini della parte bassa della classifica.

Il Coldrerio capolista sarà la prima di queste cinque a scendere in campo, e lo farà domani alle 20:45 sul campo del Vacallo. L’arrivo di Crivelli sulla panchina dei padroni di casa gli ha permesso di ritrovare serenità e salute, racimolando ben 7 punti nelle ultime 3 partite. Analogamente, i bianco-rossi hanno vinto le ultime due partite con Lema e Ceresio portandosi in prima posizione e cercheranno di ripetersi nel derby del Mendrisiotto.

L’altra partita di venerdì vedrà invece di fronte Vedeggio 2 e Ceresio. Entrambe le formazioni hanno perso per 4-1 il recupero infrasettimanale pre-vacanze di Pasqua, ma ad essere in crisi di risultati sono soprattutto gli ospiti. Se per i padroni di casa la classifica recita ottavo posto a +10 dall’ultima posizione, infatti, per il Ceresio fanalino di coda la situazione è molto più grigia. In questo girone di ritorno sono arrivate quattro sconfitte in altrettante partite disputate, e i prossimi impegni sul calendario saranno Stabio, Breganzona e Ligornetto. Partite tutt’altro che semplici, che rendono la trasferta di Cadempino cruciale in ottica salvezza.

Tornando al gruppetto davanti, sabato ci sarà il big-match di giornata tra Breganzona e Monteceneri. La formazione allenata da mister Borsieri ha sempre vinto in questo 2024 e, con una partita ancora da recuperare, si trova a -3 dalla vetta. La complicata trasferta di Breganzona arriva quindi nel miglior momento possibile, specialmente dato l’opposto momento di forma dei padroni di casa. I giallo-neri, infatti, hanno vinto solo una delle ultime quattro giornate e arrivano dalla sconfitta per 2-0 sul campo del Maroggia. Oltre al danno la beffa, in quanto nei minuti finali è stato anche espulso bomber Hayward, pesante assenza di giornata. Ritornare a giocare sul proprio campo potrebbe però far bene ai padroni di casa, che rimangono comunque tra i favoriti alla promozione in Seconda Lega.

Sempre sabato scenderà in campo il Ligornetto, impegnato sull’ostico campo del Maroggia. Dopo il convincente successo arrivato per 3-1 sul campo del Rapid, capitan De Luca e compagni proveranno a ripetersi in quel di Castel San Pietro. Impresa sicuramente non facile, dato l’ottimo stato di salute e i precedenti contro le “big” dei padroni di casa. Infatti, la compagine momò è reduce da due vittorie consecutive, una delle quali arrivata proprio sul Breganzona, e dopo un inizio di stagione con più ombre che luci è riuscita a tirarsi fuori dalla zona retrocessione, regalandosi anche diverse vittorie importanti contro squadre di alta classifica. Per questo, se i ragazzi di mister Milesi vorranno portare a casa i tre punti servirà sfoderare una grande prestazione.

Questa diciottesima giornata si concluderà domenica, con tre partite in programma nel pomeriggio. Il Lema avrà l’arduo compito di ospitare il Comano, una delle squadre più in forma del campionato, mentre il Rapid cercherà di ritrovare certezze e continuità a Cademario. Infine, Stabio e Rancate scenderanno in campo nel terzo e ultimo derby del Mendrisiotto.

Seconda Lega: crocevia decisivo per la corsa al primo posto.

Seconda Lega: crocevia decisivo per la corsa al primo posto.

Si prospetta un mercoledì sera fondamentale per le aspiranti al titolo, tutte impegnate questa sera nel recupero della quattordicesima giornata.

Infatti, prima staccare la spina con le vacanze di Pasqua e ricaricare le pile in vista dello sprint finale, Malcantone, Morbio, Castello, Melide, Vedeggio e Balerna scenderanno tutte in campo alle 20:30, pronte a infiammare la corsa al primo posto.

Andando con ordine, il Malcantone primo in classifica sarà ospite del Vedeggio nel derby del luganese. Trascinati da un super Carrasco, a segno da cinque partite consecutive e capocannoniere della lega con 17 sigilli, i padroni di casa si trovano ora a sette punti dalla vetta. Inoltre, le 40 reti segnate in 16 partite ne fanno il miglior attacco del campionato, anche se ripetersi contro la formazione allenata da mister Copelli non sarà facile, trattandosi della miglior difesa del campionato con sole 13 reti concesse.
Sul piano offensivo, però, i due gol segnati in queste prime tre partite lasciano intendere che per gli ospiti ci sia ancora un po’ di ruggine, elemento che potrebbe dar speranza al Vedeggio, costretto a far risultato per continuare a sognare.

Di un eventuale passo falso cercherà di approfittare il Morbio, impegnato tra le mura amiche contro il Tenero. Seppur in un buon momento di forma, gli ospiti restano un avversario sicuramente alla portata e dovranno sudare non poco per strappare punti agli “oranges”. Tino e compagni distano una sola lunghezza dalla vetta e sono in uno stato di grazia, con ben 13 reti segnate e una sola concessa in queste prime tre partite del 2024.

Altrettanto arduo sarà sicuramente il compito del Cadenazzo, avversario del Castello terzo in classifica. Nonostante l’ultimo posto in classifica, però, anche Fichera e compagni sono reduci da due belle vittorie consecutive e, con l’aiuto dei nuovi arrivati, sono determinati ad allontanarsi al più presto dall’ultima posizione. D’altra parte, la trasferta di Mendrisio li vedrà confrontarsi con un Castello imbattuto in questo girone di ritorno e con altrettanto bisogno di punti. Attualmente, gli uomini di Croci-Torti si trovano a -4 dal primo posto l’obiettivo è ancora a portata di mano, ma serviranno i tre punti.

Ultima sfida di giornata sarà quella tra Balerna e Melide, potenzialmente decisiva per le sorti del campionato delle due compagini. I padroni di casa si trovano infatti in sesta posizione con 26 punti, a nove lunghezze dal primo posto. Di conseguenza, non vincere domani potrebbe spegnere i già flebili sogni di promozione. D’altro canto, per i giallo-blu del Melide si tratta di una trasferta ostica, ma la sconfitta di sabato nello scontro diretto con il Malcantone ha ridotto il margine di errore al minimo e non portare a casa i tre punti rischierebbe di creare un primo, vero distacco dalle posizioni davanti.

A concludere questo recupero della quattordicesima giornata ci penseranno Novazzano e Ravecchia, uniche due squadre impegnate giovedì sera. Se i primi hanno poco da chiedere a questo campionato, trovandosi attualmente troppo lontani dalla vetta ma altrettanto distanti dal fondo per preoccuparsi, per gli ospiti un’altra sconfitta regalerebbe delle vacanze di Pasqua indigeste.